Cookie Consent by PrivacyPolicies.com
In Palermo Today.com
In Palermo Today.com
 



Daria Koltsova. If I can neither feel nor think, where am I then? alla Fondazione Sant'Elia di Palermo

La Daria Koltsova. If I can neither feel nor think, where am I then? in corso alla Fondazione Sant'Elia di Palermo: gli orari, i periodi, il costo dei biglietti e le opere, la sede espositiva.

Daria Koltsova. If I can neither feel nor think, where am I then? Palermo
Mario Schifano. I'm on fire - Fondazione Sant'Elia,  Via Maqueda, 81 - Palermo

Mostra in corso dal 24 settembre al 30 ottobre 2022

Alla Fondazione Sant'Elia una mostra dell'artista ucraina Daria Koltsova, a cura di Giusi Diana. Sarà una mostra diffusa all'interno e all'esterno di Palazzo Sant'Elia. Le vetrate esterne, lungo l'ingresso principale, ospitano infatti un'installazione site specific della serie "Theory of Protection" (2015-2022).

Comunicato stampa della Daria Koltsova. If I can neither feel nor think, where am I then?

Inaugurerà sabato 24 settembre con una matinée alle ore 11.00 nella corte principale di Palazzo Sant'Elia, introdotta da una live performance, la mostra di fine residenza dell'artista ucraina Daria Koltsova, a cura di Giusi Diana, visitabile fino al 30 ottobre. L’evento, che fa parte del Programma di Residenze d’artista della Fondazione Sant’Elia, in collaborazione con la Città Metropolitana di Palermo, è inserita nel Cartellone ufficiale della III edizione di Bam Biennale Arcipelago Mediterraneo intitolata "Insaturo".

La mostra diffusa si articola all'interno e all'esterno del settecentesco Palazzo Sant'Elia, edificio barocco che si affaccia su via Maqueda. Le vetrate esterne, lungo l'ingresso principale, ospitano infatti un'installazione site specific della serie "Theory of Protection" (2015-2022).

Quello che a prima vista appare come un motivo geometrico decorativo applicato con il nastro adesivo sulle porte-finestre, in realtà si ispira all'espediente usato dalla popolazione ucraina per proteggere i vetri delle case dalle onde d'urto causate dalle esplosioni. Le strisce di nastro adesivo disposte diagonalmente riducono infatti le vibrazioni, evitando che i vetri esplodano. A Palermo sulla facciata esterna di Palazzo Sant'Elia "Theory of Protection" costituisce una cintura protettiva simbolica, sottolineando la fragilità del patrimonio artistico in tempo di guerra e testimoniando nello stesso tempo solidarietà alla resistenza del popolo ucraino.

Il giorno dell’inaugurazione l’artista in sella a un cavallo darà vita a una scultura equestre vivente nel Cortile Nobile del Palazzo, omaggio alla città diPalermo, attraverso la citazione dell'affresco del Trionfo della Morte conservato a Palazzo Abatellis, mentre nella Cavallerizza sarà allestita una installazione ambientale e sonora di grande suggestione.

Daria Koltsova spiega come è nato questo lavoro: "In tutto il mio Paese in questo momento ci sono persone che, nascoste nei sotterranei, contano i giorni che passano ma anche il numero di coloro che non fanno più ritorno, coprendo le pareti con tacche come queste. I muri si stanno trasformando in libri contabili per i morti."

Così la curatrice Giusi Diana presenta la mostra: "Disegni a parete realizzati dall'artista con il carboncino nel corso della residenza e incisioni che scalfiscono la superficie dei muri trasfigurano lo spazio della Cavallerizza in un ambiente notturno e sotterraneo, dove è facile perdere i riferimenti spazio-temporali. Il cupo segno grafico delle tacche, un sistema di conteggio semplice e primitivo, invade l'intera parete di fondo [...] suggerisce l'impossibilità di contare i morti e i giorni che passano, insieme alla difficoltà di farsi carico di un dolore così smisurato".

Alla fine della mostra per volontà dell'artista tutti i disegni murali verranno distrutti, spariranno alla vista sotto strati di intonaco; diventeranno invisibili, ma nello stesso tempo continueranno ad esserci.

Daria Koltsova: "Per me è una metafora dell'esperienza stessa della guerra. Essa prima o poi finirà, ma tutto quello che è accaduto, reso invisibile, ben nascosto nel subconscio, ma presente, rimarrà con noi per sempre".

I disegni murali e i graffiti sono accompagnati da una installazione sonora con il suono prodotto dall'artista in fase di esecuzione del lavoro.

In mostra è presente, inoltre, il video della performance ambientata nel cortile nobile di Palazzo Sant'Elia. Il Programma di residenze per artisti italiani e internazionali della Fondazione Sant'Elia, è realizzato in collaborazione con la Città Metropolitana di Palermo, ed è finalizzato a favorire la mobilità internazionale degli artisti e a valorizzare le espressioni più attuali dell'arte contemporanea.

Daria Koltsova

Daria Koltsova, artista visiva, performer, ricercatrice e curatrice, è nata nel 1987 a Kharkiv in Ucraina, dove ha studiato storia e teoria dell'arte presso l'Accademia di design e arte; nel 2017 ottiene la borsa di studio "Gaude Polonia", programma del Ministero della cultura e del patrimonio culturale della Polonia; nello stesso anno studia presso l'Università di Aspen e nel 2022 presso il Berlin Centre for Advanced Studies in Arts and Sciences. La sua pratica artistica, che include installazioni, performance e video, fin dagli esordi tiene unite insieme la dimensione personale e quella politica. Le sue opere cercano di rendere l'attuale situazione geo-politica e sociale, vicina e tangibile, associandovi percezioni intime e la loro ripercussione sugli individui. Allontanandosi da un tentativo di rappresentazione realistica, dà forma a nuove immagini, talvolta derivate da approfondite ricerche storiche o iconografiche.

A partire dall'annessione della Crimea alla Russia e dalla guerra in Donbass del 2014, ha lavorato sugli effetti della guerra e indagato sulla capacità di protezione e resilienza del popolo ucraino. Tra i premi e le selezioni vinte: nel 2021 il concorso per la realizzazione dell'installazione pubblica "Ideaton" a Kherson (Ucraina), nel 2015 il Grand Prix MUHI per giovani artisti ucraini, anno in cui è stata nominata al Pinchuk Art Prize.

Informazioni utili per la visita

Orari: da marted' a domenica dalle 9.00 alle 20.00. L'ultimo ingresso è un'ora prima.
Biglietti: intero € 8, ridotto 6.
Telefono: +39.091.2712068
E-mail: fondazionesantelia@gmail.com
Sito web: Fondazione Sant'Elia

In Palermo Today è aggiornato ogni giorno

© In Palermo Today
Tutti i diritti riservati